Il 21 ottobre è una data importante per l’Associazione Miky Boys. E’ il giorno del compleanno di Michele, un giorno che lui non potrà festeggiare ma che noi continueremo a celebrare.

Ci teniamo a pubblicare qui a seguire una serie di pensieri, auguri, video di sostegno a lui e alla famiglia che ancora oggi lotta per avere giustizia.

La lettera di Maria, madre di Michele Ruffino

Gli auguri dell’attore Michele Rosiello


GLI AUGURI DA FRENA IL BULLO

La cosa più difficile oggi, caro Miky, è augurarti buon compleanno.

Cerco ogni giorno parole e gesti nuovi che possano mitigare un po’ il grande vuoto che hai lasciato nelle vite di tutti coloro che hanno avuto il grande privilegio di poter incrociare, almeno una volta, il tuo sorriso, ma faccio fatica perché nessun gesto, nessuna parola, niente, potrà mai sostituirti.

Avrei preferito non conoscerti mai, oppure incrociare la tua strada o sentire il tuo nome perché magari saresti potuto diventare un bravo e noto pasticcere. Almeno saresti ancora qui. E invece tu hai deciso tutt’altro. E così posso solo sfogliare gli album e guardare le foto che ti ritraggono con la tua famiglia o ascoltare i racconti che di te, mi fa la tua adorata mamma Maria.

Quando ho incrociato lo sguardo dei tuoi genitori, non è stato semplice reggere la potenza del dolore di cui erano pregni i loro occhi. Lo ricorderò per sempre.

Proprio come fa un uragano sei entrato nelle nostre vite e hai voluto a tutti i costi che guardassimo da vicino la devastazione e la desolazione che si prova quando si perde un figlio. E’ terrificante!

E la paura si è fatta strada, prepotente, anche nei miei pensieri. Ho avuto paura che potesse capitare anche a me.

Mi sono sentita sconfitta, ho provato un grande senso di colpa, mi sono sentita in parte responsabile per non aver potuto impedire che la tua vita potesse concludersi così, nel più tragico e drammatico dei modi.

Non posso più fare niente per te, se non accompagnare la tua famiglia alla ricerca della verità non per vendetta, ma per giustizia, affinché l’indifferenza possa finalmente cedere il passo al coraggio

E’ questo che vorrei in questo giorno: Coraggio.

Il coraggio di salire su un treno per inseguire il proprio sogno, il coraggio di chiedere scusa, il coraggio di prendersi per mano, il coraggio di dire ti voglio bene, il coraggio di poter dire io ci sono, il coraggio di lasciarsi andare alla fragilità, il coraggio di essere se stessi e di smettere di recitare un copione, per un ruolo di terz’ordine.

Non possiamo più dirti buon compleanno, ma possiamo chiederti SCUSA e farti una promessa: continueremo a dire il tuo nome, a parlare di te, a farci presenza dove c’è assenza, perché se c’è ricordo c’è speranza. Che le impronte che hai lasciato su questa terra, caro Michele, possano divenire passi per tutti coloro che hanno paura di camminare, farsi carezza per chi continua ad amarti e ali per chi sta ancora aspettando di volare.

Ti abbracciamo forte anima bella, ovunque tu sia

Giusy, Mattia e tutto il team di Frena il bullo

UN MOMENTO TUTTO PER NOI (dedicato a Michele Ruffino)

(una poesia scritta da un ragazzo che vuole rimanere anonimo)

Ascolto i segnali che il presente regala.

Cerco ancora un momento tutto per noi.

Cerco un angelo per poterlo guardare negli occhi

e per potergli dire figlio mio io sono sempre qui.

Il passo riconosce la debolezza ed il cuore chiede sempre di te.

Ascolto tutto il mio silenzio e cerco di lottare contro tutto questo dolore.

La promessa è sempre viva e continuerò a portare la voce

dove c’è bisogno di reazione.

Ti cerco dentro la stanza,

lo so che ci sei.

Tutto è rimasto come prima,

tutto racconta di te.

(A.Z.)

Caro Michele

In ogni foto c’è un ricordo che parla di te…. che racconta di te…. che ci fa rivivere in te.

Dai nostri occhi scendono lacrime di nostalgia, malinconia…. Di momenti felici volati via con te….

Buon compleanno Tesoro.

Prof.ssa Mara Francese – Madrina Miky Boys

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento